Feed

feed-image

Selezione di notizie e interventi da FIEI Nazionale

Il FAIM incontra le Regioni. Riuniti gli organi a Roma

COMUNICATO STAMPA FAIM

(Roma – 30 gennaio 2017) – Due intense giornate di lavoro hanno caratterizzato le riunioni del Comitato di Coordinamento e del Consiglio Direttivo del FAIM (Forum delle associazioni italiane nel mondo) convocati a Roma il 26 e il 27 gennaio scorsi. Vi era molto attesa per l’incontro con il Coordinamento delle Regioni, considerando l’importanza che gli Enti locali rivestono – soprattutto in questa fase – nel rapporto con le comunità italiane all’estero, un rapporto che molto spesso coinvolge e cointeressa l’associazionismo in emigrazione. 

Nuova emigrazione italiana in Germania: per il secondo anno consecutivo superati i 70mila arrivi

di Rodolfo Ricci (*) Lo Statistisches Bundesamt di Wisbaden ha rilasciato il 13 gennaio scorso gli ultimi dati sui flussi di immigrazione verso la Germania (Rapporto 2016) che registrano gli afflussi dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015. Il dato più significativo è che nel 2015 si è raggiunto il picco di arrivi assoluto nella storia tedesca superiore perfino al dato del 1992 quando erano giunti in Germania 1.502.198 in gran parte Ausiedler e Uebersiedler di origine tedesca provenienti dai paesi dell'est Europa e dall'ex Unione Sovietica. Gli arrivi registrati nel 2015 sono invece ben 2.136.954.

Azione di solidarietà per le popolazioni terremotate del Centro Italia

Il gravissimo terremoto che ha colpito nuovamente il Centro Italia ci chiama tutti a dare un contributo di solidarietà per l'assistenza e la ricostruzione delle aree al confine tra le regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

La nuova emigrazione italiana è tre volte superiore ai dati Istat e supera il numero di immigrati economici e profughi

di Rodolfo Ricci

Gli appunti che seguono sono parte di una bozza di relazione preparata per il Seminario organizzato a Roma dalla Fondazione di Vittorio su “Migrazioni, crisi, lavoro” che si è svolto lo scorso 12 Aprile. Ho pensato fosse utile metterla a disposizione in particolare per fare il punto sull’effettiva consistenza del nuovo flusso emigratorio dall’Italia che, stando ai dati forniti da istituti statistici europei, risulterebbe essere superiore fino ad oltre 4 volte ai dati Istat/Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero). La cosa altrettanto sorprendente è che allo stesso tempo, il flusso emigratorio degli italiani verso l’estero risulterebbe ormai essere circa il doppio degli arrivi di immigrati economici e profughi insieme.