Feed

feed-image

Selezione di notizie e interventi da FIEI Nazionale

Cittadinanza: fondamento del principio costituzionale di uguaglianza

Lo status di cittadino come tramite dell'attuazione del principio costituzionale di eguaglianza e per l'interazione fra vecchi e nuovi cittadini. In questi mesi, il tema della cittadinanza agli immigrati ha continuato a far discutere. Oltre 32 i disegni di legge depositati, numerose le iniziative a favore promosse di sindacati ed associazioni. L’Istituto Fernando Santi ha aderito alla campagna “L’Italia sono anch’io”. Un obiettivo forte, condiviso è quello di riformare la legge 91/92 sulla cittadinanza modificando i tempi attuali per la sua concessione (da 10 a 5 anni di permanenza nel nostro Paese) ma soprattutto estendendo la cittadinanza ai minori stranieri nati in Italia da genitori che sono regolarmente residenti o ai bambini figli di immigrati che regolarmente frequentano la scuola e concludono un ciclo scolastico 
Irregolarità e pericolosità in questi anni sono il segno distintivo assegnato agli immigrati da parte di coloro che agitano politicamente la bandiera della discriminazione e del respingimento. 

Necessario un contributo originale dell'emigrazione a discussione politica nazionale

Riconquistare autonomia e convocare nuova conferenza mondiale dell'Emigrazione. Sono molti gli interventi che giustamente rilevano la miopia e l’incongruenza della proposta dei cosiddetti "saggi" relativamente alla cancellazione della Circoscrizione Estero.
Si tratta dell’ennesima conferma di come il mondo politico italiano, a prescindere dalle diverse collocazioni ideali e di schieramento, manifesti uno strutturale fastidio per la presenza in Parlamento dei rappresentanti degli italiani all’estero.
Per onor di verità va detto che non è coinvolto in questa proposta il Movimento 5 Stelle (che non annoverava “saggi” a lui vicini), né le forze politiche fuori dal Parlamento, come anche c’è da rilevare il distinguo di Mario Mauro (Lista Monti), che certamente è stato ben consigliato dall’On. Merlo, che in campagna elettorale aveva realizzato un accordo con la Lista Civica.