Feed

feed-image

Selezione di notizie e interventi da FIEI Nazionale

“Io sto con la Grecia e tu?” Consegnate al vice Presidente del Parlamento greco, Yannis Balafas, le adesioni alla campagna di Cambiailmondo e FIEI

Il segretario della FIEI e componente del CGIE, Rodolfo Ricci, segnala i risultati della campagna di mobilitazione realizzata attraverso la petizione lanciata dal blog Cambiailmondo e dalla FIEI (Federazione italiana emigrazione immigrazione) sulla piattaforma internet Change.org: “Io sto con la Grecia. E tu ?” (v. Inform, http://comunicazioneinform.it/la-fiei-promuove-una-campagna-a-favore-della-grecia-e-del-suo-governo-io-sto-con-la-grecia-e-tu/)

La petizione ha raggiunto oltre 5.000 adesioni in 5 giorni. Le adesioni provengono dall’Italia e da numerosi paesi europei ed extraeuropei.

"Io sto con la Grecia. E tu ?" - Superate le 5.000 adesioni

Campagna europea a sostegno della Grecia e del suo governo democratico nella difficile negoziazione per il ripristino dei diritti del popolo greco e dei popoli europei

E’ importantissimo far sentire in questi giorni, la voce dei cittadini europei a favore delle posizioni del legittimo e democratico governo greco che si sta battendo per una revisione e del debito. Un debito che è nato privato ed è diventato “pubblico” solo per salvare banche e istituzioni finanziarie (nord europee) che hanno speculato e giocato col fuoco dei derivati.

Premio Pietro Conti "SCRIVERE LE MIGRAZIONI": Pubblicato il bando di concorso della IX° Edizione

Il premio biennale, ideato dalla Filef e promosso dalla Regione Umbria in collaborazione con l’Isuc, è giunto alla nona edizione. Nei circa 20 anni di vita è diventato una sorta di “osservatorio in diretta” dell’evoluzione dell’emigrazione e dell’immigrazione. In questi anni ha raccolto centinaia di testimonianze, nelle sezioni Narrativa e Memorialistica e altrettanti contributi di riflessione e approfondimento in quella Studi e Ricerche. Nato nel 1992, per volontà della FILEF e della Regione Umbria, il Premio biennale di letteratura, memorialistica, studi e ricerche su emigrazione e immigrazione, è uno dei primi e più affermati concorsi nazionali del suo genere.

Bando per borse di studio aperto a cittadini italiani ‘di seconda e terza generazione’​

La Fondazione Giorgio Cini, in memoria di Olivo e Vilma Andreazza, ha istituito una borsa di studio residenziale di sei mesi del valore di 12.500 euro per consentire agli italiani “di seconda e terza generazione”, ossia figli o nipoti di italiani emigrati all’estero per motivi di lavoro, di tornare nel Paese d’origine per trascorrere un periodo di ricerca presso il Centro internazionale di Studi della Civiltà italiana “Vittore Branca”. 


La borsa di studio è destinata a dottorandi, per il compimento di una tesi, o a post-doc interessati allo studio della civiltà italiana - e in particolare veneta - con un orientamento interdisciplinare in uno dei seguenti ambiti: storia dell’arte, letteratura, musica, teatro, libri antichi, storia di Venezia, civiltà e spiritualità comparate.

Leggi il bando in allegato: 
http://www.cini.it/wp-content/uploads/2014/11/BANDO-OLIVO-E-VILMA-ANDREAZZA.pdf